Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG Extra Dry Giall'Oro

Ruggeri - Valdobbiadene (TV)
12,40€
Contenuto netto 0,75l
Prezzo per U.M. 16,53€/l
codice prodotto 0004000000230
Regione
Veneto
Vitigni
Glera (tradizionalmente chiamata Prosecco), con piccole quantità di Verdiso e Perera
Gradazione alcolica
11% Vol.
Descrizione

Ha colore paglierino tenue tendente al verdolino e impeccabile limpidezza ricamata da minuto e incessante perlage.
Ha intenso e persistente profumo fruttato, di finissima qualità, che ricorda in modo evidente la mela golden matura ed i fiori d’acacia.
È abboccato e fresco, piacevolmente snello e leggero di alcool, di grande morbidezza e di stabilissimo equilibrio, con buona persistenza e finale fruttato.
Per la sua versatilità può, con la stessa disinvoltura, aprire e chiudere un pranzo o rallegrare ogni ora della giornata.

ZONA DI PRODUZIONE
Entro i confini della D.O.C.G. sulle pendici dei primi contrafforti dolomitici nella parte nord della provincia di Treviso.

VENDEMMIA
Seconda metà di settembre.

VINIFICAZIONE
In bianco, cioè in assenza delle bucce, alla temperatura controllata di 18°C.

PRESA DI SPUMA
Per lenta rifermentazione in grandi recipienti chiusi, a 12-14°C. Pressione in bottiglia: 5atm.

RESIDUO ZUCCHERINO
Circa 15 g/l

TEMPERATURA DI SERVIZIO
5-7°C stappando la bottiglia al momento del consumo.
 

Conegliano Valdobbiadene-Prosecco o Conegliano-Prosecco o Valdobbiadene Prosecco DOCG

La cantina Ruggeri è stata fondata nel 1950 da Giustino Bisol, la cui famiglia vanta una secolare tradizione nonché profonde radici nella cultura vitivinicola del territorio di Valdobbiadene. Il toponimo “Case Bisoi” (vale a dire “le Case dei Bisol”) si trova infatti già nelle mappe più antiche, giusto al centro dell’attuale zona del Cartizze, anticamente denominata Chartice o Gardizze, ove nei secoli passati i Bisol coltivavano la vite, come risulta da documenti censuari . . .

Compila il modulo ed inviaci una richiesta sul prodotto
* Nome:
* E-mail:
* Domanda:
* Inserisci il codice di sicurezza:
Invia la domanda